Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

di tutto un po'

Tutti possono cambiare il mondo

È il titolo di un libro straordinario di Dominique Lapierre, giornalista e scrittore affermato, che un giorno decise anche di diventare benefattore dell'umanità con due convinzioni fondamentali, lui che era diventato ammiratore di Ghandi e amico di Madre Teresa di Calcutta: ci sono sempre mille soli al di là delle nuvole, tutto ciò che non viene donato va perduto.

Così, nell'immaginario del nostro tempo, egli può essere considerato uno dei giusti di cui ha bisogno la realtà del quotidiano per tenere in piedi la baracca e riscoprire un'umanità vera e genuina, in mezzo a tante polemiche sterili e battaglie insignificanti.

Sempre in questo periodo è uscito un volume per ricordare gli 800 anni che ci separano dalla conversione di San Francesco, un altro artefice di mondi più umani, sempre accanto ai poveri di ogni generazione, agli eterni derelitti che camminano ai bordi di società indifferenti. Il titolo del volume è “Risvegliò il mondo” e il santo di Assisi fece proprio questo mediante l'entusiasmo e la rinuncia a privilegi e beni effimeri.

Sempre Dominique Lapierre scrive: «... credo in un mondo migliore. Ho avuto la possibilità di convincermi dell'eterna capacità dell'uomo di superare le avversità e di creare le condizioni per un mondo migliore, vivendo due anni in una bidonville di Calcutta, il quartiere che ho chiamato in uno dei miei libri “La città della gioia”».

Forse ha ancora senso ripercorrere questi itinerari nella società che ci appartiene, per credere davvero che qualcosa possa cambiare, che ognuno può e deve fare la sua parte, che specialmente i giovani, smentendo analisi quasi sempre negative, sappiano riscoprire il donare qualche cosa di sé stessi come unico mezzo per un'autentica realizzazione personale e segno di speranza duratura.

Sentiamo l'urgenza di individuare questi nuovi traguardi, perché solo seguendo queste vie si potrà camminare verso quei soli che superano le nuvole delle pressioni e delle sconfitte del presente. E certamente anche il semplice gesto di donare il sangue in una delle sedi dell'AVIS può essere un piccolo raggio che ridona vita a chi ne ha bisogno e illumina la costruzioni di una possibile “città della gioia”.

Carlo Moretti


Pasqua 2008


deco
La nuova biografia del Be...

copertina cuntomela

copertina

famiglia sarna
Una grande famiglia in fe...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)