Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Un Parroco che... conta

Carissimo don Giuseppe,
domenica 6 settembre, partecipando alla Santa Messa, abbiamo sentito proprio da lei la triste notizia del trasferimento. Dopo diciannove anni a Borno, per lei è giunta l’ora di cambiare parrocchia.

Il sacerdote che ci ha battezzato e ha fatto sì che ricevessimo la prima Comunione, ora sta per andarsene.

Quante Messe, quanti funerali, quanti Battesimi, quante Comunioni e quanti Matrimoni ha celebrato per Borno!

La ricorderemo soprattutto perché conta tutte le persone presenti alla Santa Messa e sorride solo quando la chiesa è piena; non bisogna assolutamente disturbarla durante il sonnellino pomeridiano; bisogna invece incollarsi ai muri quando passa in macchina, perché ama il pericolo.

Urla “ortolani!” ai chierichetti quando disturbano, però è molto bravo nell’organizzare viaggi interessantissimi.

Un’iniziativa molto bella è stata la ristrutturazione della “casa vecchia delle suore”, perché adesso questo edificio viene utilizzato come ritrovo per noi ragazzi.

Anche se ci dispiace, dobbiamo salutarla. Lei ha un carattere forte, perciò crediamo che ben presto si troverà bene nella sua nuova parrocchia. La ringraziamo per tutto quello che ha fatto per noi bornesi e ci auguriamo che tutte le belle esperienze vissute insieme, diventino per lei ricordi graditi.

La abbracciamo con tanto affetto e le auguriamo ogni bene.

Classe III A - scuola media Borno


Carissimo Don Giuseppe,
noi ragazzi della classe terza B della scuola media di Borno desidereremmo salutarLa e ringraziarLa per questi anni trascorsi insieme.

Noi tutti siamo nati durante il Suo sacerdozio, gran parte di noi è stata battezzata da Lei, il nostro percorso spirituale è iniziato ed è arrivato fino a qui insieme a Lei. Proprio per questo ci sembrerà molto strano e, a tratti, assai triste continuare questo nostro cammino con un'altra guida.

Senz’altro resteranno per noi insostituibili ed indimenticabili i suoi “interrogatori” durante le prediche, che ci obbligavano, o per vergogna o per paura di sbagliare, a nasconderci tra i banchi o dietro ai catechisti; le sue inconfondibili “soffiate di naso” durante le messe; le Sue sbirciate al di sopra degli occhiali buffamente portati sulla punta del naso… Il Suo sguardo a metà tra l’inquisitorio e l’affettuoso rimarrà impresso nei nostri cuori. Ma, soprattutto, resteranno insostituibili ed indimenticabili i Suoi insegnamenti che ci aiuteranno nella nostra vita futura.

Durante l’estate appena trascorsa, al campo scuola di Astrio, è stato per noi piacevole e di sollievo rivederLa, anche se dal lontano elicottero, dopo settimane di assenza e malattia.

Le auguriamo sinceramente di trovare nella Sua nuova parrocchia un ambiente caloroso ed accogliente, nel quale, siamo certi, saprà operare nel migliore dei modi come ha fatto qui in vent’anni.

Sempre ci ricorderemo del Suo carattere simile per noi ad un “ferrerorocher”: spinoso fuori e morbido dentro…

Con grande affetto

I Suoi ragazzi della terza B


3 2009


Disegni bambini
Il saluto dei bambini

copertina cuntomela

copertina

Giovani
Il Don!

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)