Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Oratorio Arcobaleno

L'importanza dell'autostima nel processo di apprendimento

Tra i fattori emotivi che facilitano od ostacolano l'apprendimento, l'autostima risulta particolarmente importante. Essa è formata da una sorta di "costellazione mentale" positiva costituita da fiducia, sicurezza, immagine positiva di sé. A volte questa fondamentale dimensione risulta, nei nostri bambini/ragazzi, del tutto assente o molto carente, mentre altre sembra viaggiare a livello stratosferico, portando il soggetto a percepirsi costantemente come "genio" o come "campione".

Succede spesso che poi, alla resa dei conti, anche questa situazione non regga: la precaria impalcatura, di fronte alle dure prove del quotidiano, si sgretola lasciando strascichi pesanti di amarezza, di delusione, di frustrazione.

L'autostima: che cos'è?

Ciascuno di noi possiede un concetto di sé dato dall'insieme degli elementi cui fa riferimento quando si descrive. Possediamo cioè informazioni oggettive su di noi, ma diamo ad esse una valutazione soggettiva. Parliamo di "sé percepito" quando ci riferiamo alle abilità, caratteristiche e qualità che crediamo di avere; parliamo di "sé ideale" quando ci riferiamo all'insieme di quelle abilità, caratteristiche e qualità che vorremmo tanto possedere, ma che di fatto crediamo al momento di non avere. La vicinanza o la distanza tra questi due poli, costituiti appunto dal "sé percepito" e dal "sé ideale", dà origine alla presenza o all'assenza di autostima. Possedere alti livelli di autostima non significa, come alcuni erroneamente credono, essere perfetti, ma avere una visione di sé che comprenda sia carenze e limitazioni, ma anche pregi e punti di forza.

Perché è importante possederla?

Perché l'autostima dà numerosi effetti di ricaduta positivi. Ne citiamo alcuni:

Chi non ha autostima solitamente tende a chiudersi in se stesso, convinto che gli altri non possano che rifiutarlo, oppure, al contrario, è portato ad esibire una elevata immagine di sé nel disperato tentativo di dimostrare che è all'altezza, che ce la fa... L'assenza o la carenza di questa dimensione può anche provocare forme di fobia, di ansietà, di iperattività, di impulsività pesante, finanche di depressione.

Osservando intorno a noi...

Le persone che hanno fiducia e sicurezza sembra che attirino serenità e positività: sanno gustare le cose belle della vita, godono di amicizie profonde e durevoli, riescono solitamente a raggiungere i loro obiettivi. Si direbbe che sanno afferrare al volo la gioia.

Altre invece pare facciano ogni sforzo per allontanare tutto questo: ogni loro esperienza sembra destinata a finire male. Questi soggetti riescono in breve tempo a rovinare persino situazioni iniziate sotto ottimi auspici.

È ormai accertato che all'origine di questa difficoltà c'è un unico grave problema: l'incapacità di accettarsi per quel che si è.

Come si fa a capire se un bambino/ragazzo ha bassa autostima?

Molti sono gli atteggiamenti che permettono di capire. Ecco i più importanti:

Partire da se stessi!

Assolutamente prioritario per un genitore, ma molto importante anche per un insegnante che voglia essere veramente d'aiuto ai suoi alunni nella costruzione di questa dimensione, è interrogarsi sulla propria autostima. Infatti noi adulti comunichiamo non ciò che diciamo a parole, ma ciò che testimoniamo col nostro modo di essere e di agire. Non potremo mai aiutare gli altri a costruire elevati piani di autostima, se continueremo a trascinarci problemi aperti al riguardo, sottovalutandoci costantemente e pesantemente o rifiutando di riconoscere le nostre aree di forza. Per questo è utile che ciascuno di noi rivisiti se stesso, magari con l'aiuto di questo schema di lavoro:

Oltre a questo lavoro può anche essere utile rispondere ad alcune domande - vedi l'esempio sotto riportato - individualmente per poi confrontarsi in coppia o, se possibile, in piccolo gruppo.

In un prossimo articolo affronteremo un altro fattore emotivo importante: l'ansia.

Buon lavoro!

Lucia Pelamatti


Estate 2009


grest 2009
Oratorio Arcobaleno 13 Lu...

copertina cuntomela

copertina

deco
di tutto un po' Notte pri...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)