Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

San Giovanni Battista: un patrono quanto mai attuale

Abbiamo celebrato nel mese di giugno la festa patronale di San Giovanni Battista, cioè festa per ricordare il santo che i nostri antenati hanno scelto perché fosse loro patrono, ci difendesse, ci accompagnasse come un padre.

San Giovanni ha molti motivi per essere stato scelto come patrono di Borno, anche se oggi non sembrano molto sentite le sue caratteristiche. Invece la figura di San Giovanni è attualissima.

San Giovanni Battista

Egli è stato un grande personaggio con forte personalità a livello umano. Uomo rude, integro, con uno stile netto, senza ambiguità e di grande coerenza, Giovanni Battista incarna l'uomo retto che tutti vorremmo stesse davanti a noi e ci indicasse la via, ci ricordasse quali sono le cose che valgono e quelle di scarso valore.

In fondo questo profeta realizza in sé quel desiderio che la nostra stessa coscienza vorrebbe concretizzare, ma di cui poi deve constatare l'esito fallimentare.

Così la sua scelta di vita risulta assai poco praticabile ai più, forse perché ciò che umanamente Giovanni Battista incarna è tanto lontano dal modo attuale di stare al mondo, da ritenere il suo ideale irrealizzabile oggi.

Se l’abitudine al comportamento furbo, giustificato a volte da oneri troppo gravosi per restare onesti, in un passato lontano era l’eccezione, oggi è quasi diventato una regola.

Così la chiarezza nel dare un nome ai mali che contaminano l'uomo, ottenuta nel confronto continuo con la legge divina, faceva di San Giovanni un uomo capace di dire la verità senza temere la vendetta, mentre oggi impera l’autoassoluzione da ogni tipo di colpevolezza.

Oggi certo il mondo è più complicato e non esiste più solo il bianco e il nero, capaci di evidenziare chiaramente la verità.

Così tra le molteplici gradazioni del nostro linguaggio giustificatorio si arriva ad affermare verità ciò che da sempre era il suo contrario, o ad annacquare tanto la verità scomoda da non riuscire più a rintracciarla, mescolata a tanti pettegolezzi e opinioni personali.

Cosa dovremmo fare noi? La risposta a questa domanda la possiamo trovare nella riscoperta di ciò che ha animato la vita del Battista ed ha infiammato la sua predicazione, che è, del resto, la stessa risposta che si fa criterio ultimo di giudizio della vita di noi uomini: Dio.

Allora ciò che noi dobbiamo fare, onorando il nostro patrono San Giovanni, è “riportare Dio al centro”, riscoprirne l'essenza, lasciare che rivelandosi illumini e dia un significato stabile al nostro vivere.

Mutuando il senso della nostra esistenza dalla stessa natura amorevole, eterna, immutabile di Dio, non ci parrà fuori dal tempo la scelta di coerenza di San Giovanni e il desiderio di verità che caratterizzarono la sua breve vita.

Anzi, diventerà realtà l’utopia di ritornare a far coincidere il desiderio del buono, del vero, del bello, che la coscienza aspira a realizzare, con il nostro concreto vivere di uomini in questo mondo post moderno.

D.F.


Estate 2010


festa assunta
L'Assunta

copertina cuntomela

copertina

deco
Dopo la festa patronale

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)