Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

I saluti e gli auguri di Padre Narciso

Carissimo Don Francesco,
rientrando ieri da Balém-Pará (seicento Km... 8 ore di corriera!), sfinito dal viaggio - per chi soffre di ernia di disco, osteoporosi, reumatismi come il sottoscritto - ho subito l'azione di un assalto sulla corriera: mi hanno rubato il portafoglio con un po' di soldi e la carta di Identità... ci vorrà più di un anno per rinnovarla. È stato un viaggio perso. Ero andato fino a Belém-Pará per farmi operare di cataratte, perché ora per leggere devo appiccicare il testo al naso, ma purtroppo c'è qualcosa che non va bene, per cui sono rientrato per una eventuale cura e per scoprire la causa di una misteriosa infezione: questi medici ne inventano sempre una per fare soldi...

padre narciso

Rientrato, però, ho avuto la sorpresa gradita della tua email. Come è gradevole leggere parole di stima, considerazione da una persona, che se anche non conosco, per me è il "mio parroco". Io ho sempre amato la mia parrocchia, i suoi Sacerdoti, figure indimenticabili, le suore, i suoi parrocchiani e, attraverso Cüntòmela, posso conoscere storia e vita del mio paese e della mia parrocchia, come anche le notizie dei miei confratelli missionari.

Sono sempre stato schivo nel parlare di me stesso: è una storia di un missionario che vive dando la sua vita per la Missione... Attraverso Cüntòmela potrà rifare il percorso di questi miei 45 anni con cui ho cercato di essere e fare Chiesa-Comunità. Modestia a parte, mi pare di avere fatto anche molto. Anche per questo sono abbastanza malandato, ma sono felice, realizzato.

Dopo aver creato 3 parrocchie con tutte le sue strutture, mi sono o mi hanno messo in disparte e mi sono rifugiato nel mio Ricovero "Lar Frei Daniel", in memoria del nostro fraticello lebbroso. Il Ricovero è una opera mia: un ettaro di terra con un bel bosco di piante di legno pregiato (mogano), un bel pollaio, porcile, orto, piante da frutta, ma sopratutto un bellissimo Santuario, dedicato alla Madonna della Pace, con tanto di vetriate, cupola e pitture: non è del Bernini ma quasi! Fa parte di esso anche un Centro spirituale, tre belle sale, un salone, servizi, cucina per ritiri e incontri pastorali.

Il Ricovero, con una media di 30 anziani, possiede tutte le strutture necessarie (la Vigilanza Sanitaria anche qui non scherza!): assistenza medica, fisioterapia ecc... Per gli anziani, sopratutto uomini, qui è un Paradiso: hanno tutto... Ma ora sono molto preoccupato perché Sindaco e giunta comunale non vogliono più firmare la convenzione tra la Prefettura e il Ricovero per pagare i funzionari. La Divina Provvidenza provvederà. Speriamo di non dovere sbattere questi anziani, la maggior parte senza nessuno, sulla strada!

Bene, spero di avere stabilito un contatto amico e fraterno. Il Gruppo Missionario potrà completare. Siamo qui per continuare la nostra storia di amore.

Ti saluto cordialmente e ti faccio tanto auguri (che rinnovo perché i primi sono andati persi purtroppo). Nel mio primo saluto accennavo alla tua figura buona, simpatica anche per via di una piccola barbetta! Ti garantisco che sarai felice perché il popolo di Borno è molto buono e religioso! Ne approfitto per estendere grossi saluti a tutti.  Salutami tanto Frei Defendente.

Ciao, dal vostro missionario, frei Narciso

* * *

Email 17-11-2010

Carissimi,
con l'approssimarsi dell'Avvento, il momento liturgico mi riporta a tutti voi. Qui si canta: “Vieni, Signore Gesù, vieni a salvare il tuo popolo. Rinnova la speranza della salvezza!”.

Il Natale, con la sua mistica certezza, è la manifestazione più forte dell'amore infinito e eterno del Padre per noi suoi figli. Nel Natale tutto si rinnova davanti al povero e scarno presepio pieno di luce, pace e fede. Con quanta nostalgia, quando la neve ricopre come un manto case, pinete, prati e nelle nostre chiese riecheggiano i melodiosi canti natalizi, riviviamo in famiglia e nella comunità il clima di unione, fraternità e allegria che ogni anno ci dona il Bambino Gesù.

Le notizie che vi mando sono poche. Ormai la mia vita missionaria, anche per gli acciacchi, si è ridotta notevolmente e riguarda perlopiù la direzione e il mantenimento del Ricovero (casa e famiglia) “Lar Frei Daniel”: si tratta di provvedere al pane nostro quotidiano, medicine e anche biancheria per 50 persone. Per il Santo Natale, invece di panettoni e spumanti, festeggeremo con un bel e grasso maiale, produzione propria dello stesso ricovero.

Oltre a celebrare una Santa Messa solo per gli anziani del ricovero tutti i lunedì, assisto una piccola comunità di oltre 4 mila persone con la Santa Messa quotidiana, catechesi e momenti di preghiera nel bel Santuario “Rainha da Paz”. I frutti, però, sono magri a causa del forte proselitismo delle Chiese evangeliche: un fenomeno preoccupante. Siamo 8 sacerdoti e loro più di 300 pastori!

Quest'anno un bel gruppo di giovani celebrerà solennemente la Prima Comunione.

La visita del nostro P. Generale è stato un evento significativo. Ha ammirato molto la bella struttura fisica e sociale del nostro ricovero e ha incoraggiato tutti a mantenere viva quest'opera importante per la Chiesa e per l'Ordine francescano.

Molta apprensione si respira qui per le elezioni politiche, con la vittoria della candidata del Presidente Lula, un metallurgico, semianalfabeta, ma molto intelligente e considerato “padre dei poveri”.

Il giorno 5 di novembre sono stato operato di cataratta e miopia all'occhio destro; il sinistro sarà operato il giorno 19. Non sapevo fosse un'operazione ad alto rischio. Per ora tutto è andato bene, senza complicazioni.

Bene! Salutoni e auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo a tutti, specialmente a don Francesco, momentaneamente rimasto solo per il trasferimento del buono e bravo curato don Alberto.

Dal vostro frei Narciso

n.d.r. Rispondendo a Padre Narciso l'abbiamo informato che don Francesco non è rimasto solo per molto tempo. Quasi subito infatti è arrivato don Simone.


Natale 2010


padre defendente
Sia lodato il SignoreSant...

copertina cuntomela

copertina

patrizia zerla
Tre anni di esperienza e ...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)