Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Ben arrivato don Francesco
Borno accoglie il nuovo parroco

Il saluto di Padre Defendente

Santana (Amazzonia - Brasile), 15-2-2010

Carissimo Don Francesco,

ci siamo sentiti al telefono sabato scorso, appena rientrato dagli Esercizi Spirituali. Il giorno 7 febbraio ho tentato di telefonare per tutto il pomeriggio, ma nessuno rispondeva. Posso immaginare come è andata la prima settimana a Borno. Dopo 19 anni abituati con Don Giuseppe, girare pagina penso non sia molto facile.

II mio vescovo Mons. Carlo Verzeletti quando ha saputo della tua nomina a parroco di Borno, mi ha detto che sei un prete molto bravo. Mons. Carlo Verzeletti è stato mio vescovo per oltre 10 anni, ma io pure ho dovuto ubbidire ai miei superiori e il 15 febbraio dello scorso anno sono stato trasferito in un’altra parrocchia, come curato. Una parrocchia di recente erezione, senza canonica, senza niente.

I frati missionari che hanno iniziato questa avventura sono stati del veri pionieri. E i miei superiori brasiliani mi hanno buttato qui, appunto perché sapevano che mi sarei arrangiato e che avrei costruito la casa parrocchiale. Vedi le foto. Ci sono otto stanze,tutte col bagno, la cappella, la cucina, refettorio, area di servizio. Tutto piccolo, ma molto accogliente.

Sono un frate e allora ho cercato di fare le cose conforme lo stile francescano. Avrei dovuto rientrare in Italia lo scorso anno, ma c’era questa casa da fare. E allora in Italia ci vengo quest’anno e così potrò conoscere il mio nuovo parroco di Borno.

Anche se ci siamo incontrati a Carpenedolo alcuni anni fa, mi ricordo bene che mi hai detto che eri native di Terzano, il paese del mio Vescovo. E a Carpenedolo ci sono andato perché il gruppo missionario di là mi conosce per il fatto che sono molto amico di Padre Giangiuseppe Pietta. Che è ancora molto vivace, nonostante i suoi 80 anni e più.

Al telefono mi dicevi che a Borno fa molto freddo, come del resto in tutta la Valcamonica e in tutta Italia. Qui fa sempre molto caldo, siamo sulla linea dell’equatore, sulla sponda sinistra del grande fiume Rio delle Amazzoni.

Chiedo al Signore che mi dia forza e coraggio per continuare nella mia missione con grande zelo e amore per le anime. Di cose da fare ce ne sono molte. Basti il fatto dei tetti coperti con tegole di amianto. Abbiamo sei chiese nella parrocchia.

Chiedo al Signore che il tuo apostolato nella mia terra natale sia pieno di copiosi frutti. Sono sicuro che Borno ha ricevuto un grande dono del Signore nella tua persona. I bornesi sono un po' testardi, craponi, ma hanno il cuore buono.

Faccio tanti auguri di una santa Quaresima e una Buona Pasqua.

Aff.mo Padre Defendente


Pasqua 2010


saluto cardinal re
Il saluto del Cardinal Re...

copertina cuntomela

copertina

deco
Il saluto di Padre Giacom...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)