Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Ben arrivato don Francesco
Borno accoglie il nuovo parroco

Ormai sono di Borno

È facile in circostanze come quella di oggi, una bellissima festa, stupendamente preparata, con tanta gente coinvolta, dimenticare qualcuno nei ringraziamenti, all'inizio del mio servizio a Borno. Comunque io ci provo. Rivolgo perciò il mio grazie tutti voi bornesi presenti.

Moltissimi volti non li riconosco ancora, ma in mezzo ai vostri, ce ne sono alcuni che per me sono indimenticabili. Sono i volti dei capontini, che mi hanno accompagnato qui, sono quelli della gente di Pescarzo che mi hanno avuto parroco solo pochi mesi, sono quelli di coloro che hanno conosciuto me a Carpenedolo, tra i quali sono stato nove anni, sono anche i volti dei Trenzanesi, quelli della mia parrocchia di origine e sono i volti di persone che ho conosciuto in questi anni in Valle Camonica. Se sono qui penso sia perché insieme, idealmente, mi vogliono affidare, nel nome del Signore, a voi bornesi perché mi accogliate come vostro parroco.

accoglienza don Francesco

Quello che stiamo vivendo è un passaggio che mescola tristezza e gioia, ma è un passaggio irreversibile. E se non si possono troncare di netto rapporti e amicizie, da questa sera sarà diverso. Sarà diverso per me e per voi capontini: io ormai sono di Borno e voi preparate bene l'accoglienza del vostro nuovo parroco che spero arrivi presto.

Ho detto “sono di Borno” non tanto perché formalmente sono il parroco di questa parrocchia, quanto perché voglio entrare a far parte di questa comunità civile e religiosa. È una comunità importante, che ha accolto il Papa Giovanni Paolo II, che ha dato i natali a Sua Emin. Giovanni Battista Re, che ha annoverato sacerdoti come don Andrea Pinotti, don Domenico Moreschi, don Ernesto Belotti, che non ho certo conosciuto direttamente, ma di cui mi è giunta l'eco della fama e della stima che ancora Borno porta per loro. È la stima che sento dire voi nutrite per tutti i sacerdoti diocesani e religiosi che qui sono nati, come don Franco Rivadossi, padre Defendente Rivadossi, padre Giacomo Rigali, padre Narciso Baisini che hanno operato nella nostra diocesi, oppure come missionari in parti lontane del mondo. È la stessa stima che avete avuto per i sacerdoti che pure qui hanno lavorato e che voi avete amato fino a don Giuseppe a cui succedo.

accoglienza don Francesco

Questa è anche una comunità che conserva radici di civiltà molto antiche e un patrimonio culturale da riscoprire come memoria, come identità da conservare. Tutto ciò che è tradizione infatti non è da buttare, ma anzi da riattualizzare in questo tempo, per non perdere il senso delle nostre origini di fede e di civiltà. Saluto e ringrazio della loro presenza il sindaco, le autorità civili e militari, le associazioni del territorio, la banda cittadina e tutti coloro che in ambito civico hanno contribuito ad abbellire il paese e a preparare questa immeritata accoglienza.

L’accoglienza del parroco è soprattutto un evento di Chiesa che stiamo vivendo nella gioia, dopo un periodo faticoso di attesa. Ringrazio perciò il vicario zonale, don Franco Corbelli, e sopratutto don Alberto che, con l'ausilio di don Angelo e di altri generosi sacerdoti, ha retto con sicurezza gli onerosi impegni della parrocchia. Prezioso è stato l'apporto dei consigli parrocchiali, il Consiglio Pastorale e il Consiglio degli Affari Economici, che pure ringrazio per l'affiancamento ai sacerdoti in questo tempo di vacanza.

Sentendo poi accompagnare il rito con il canto, presumo sia presente un coro parrocchiale a cui estendo il ringraziamento per il servizio decoroso, sempre necessario per una degna celebrazione liturgica.

Molte altre persone certamente hanno dato tempo, fatica, impegno: penso a collaboratori, catechisti, sacriste, giovani, adulti e anziani. Tutti voglio ricordare nel mio ringraziamento e nessuno dimenticare, anche se forse potrà accadere. Affidandoci reciprocamente al Signore. Vi chiedo di avere un po’ di pazienza e di comprensione, finché anch’io non avrò imparato (e spero presto) ad essere vostro degno parroco.

Don Francesco

accoglienza don Francesco
Don Francesco saluta il sindaco di Borno


Pasqua 2010


accoglienza don Francesco
Ultimo saluto a Capo di P...

copertina cuntomela

copertina

deco
Dio vi benedica!
Pad...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)