Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

ripensandoci

Centri di Ascolto: una Parola sempre nuova

Quando mi hanno chiesto di scrivere di nuovo due righe sui Centri di Ascolto mi sono detta: “Mamma mia! Cosa posso dire ancora?”. Chi legge Cüntómela, infatti, potrà forse ricordare che già più di una volta ho detto la mia sui Centri di Ascolto della Parola e dunque, in un primo momento, ho avuto il timore di non avere argomenti nuovi.

“Quale assurdità!” mi sono subito detta riflettendoci appena un attimo, “Quando mai, se il soggetto principale su cui scrivere è Gesù, posso temere di non trovare argomenti nuovi?” In fondo è quello che, di primo acchito, mi capita ogni anno: con l'avvicinarsi dei tempi di Avvento e di Quaresima, nonostante la preparazione sempre attenta e precisa che viene garantita agli animatori dei Centri, quando arriva la vigilia della prima serata mi ritrovo sempre in ansia, come alla primissima sera, come ad un esame, ed il pensiero corre alle mie “donne del centro” (come le chiamo io).

Anche se magari cambiano i brani in argomento, è sempre sul Vangelo di Gesù che dobbiamo riflettere e in me c'è il timore che si stancheranno o che non avranno voglia di affrontare ancora le stesse cose. Ma appena ci ritroviamo intorno al tavolo della ex scuola elementare di Paline, con il cero accesso accanto alla Bibbia aperta sul piccolo leggio di legno, gli occhi negli occhi, i foglietti in mano per iniziare la preghiera d'apertura e la lettura delle domande che introducono la fase tecnicamente chiamata “Per entrare in argomento”... ogni anno, puntualmente, tutte le mie ansie scompaiono.

C'è ogni volta una forte sensazione di "sorellanza" che ci unisce, una palpabile atmosfera di pace che noi, forse ambiziosamente, amiamo ritenere dono vero dello Spirito Santo che, in mezzo a noi, ci invita a “mettere in piazza” il nostro essere cristiane.

In fondo sono proprio questo i Centri di Ascolto: condividere la fatica dell'impegno a vivere con coerenza il nostro essere cristiane in tutti gli ambiti della nostra vita; scambiarci pensieri, emozioni, difficoltà, paure, incomprensioni, ma anche speranze, gioie e sensazioni forti, a lungo attese e poi finalmente sperimentate, e ancora decisioni prese (o non prese) alla luce di quegli insegnamenti sui quali abbiamo deciso di basare la nostra vita.

Ed ecco, allora, che Gesù “prende la Parola”. Sono certa di parlare a nome di tutte le altre persone del Centro quando dico che, ogni volta, pur davanti alla stessa Parola, lo stupore ci coglie impreparate e ci regala nuove certezze, nuovi modi per comprendere, sempre di più e sempre meglio, gli insegnamenti di Gesù. Abbiamo sperimentato spesso che vivere la vita quotidiana da cristiani non è cosa facile; tuttavia ogni anno, in occasione di queste serate all'apparenza uguali a tanti altri incontri che la parrocchia ci mette a disposizione per approfondire la fede, ci stupiamo di avere sempre cose nuove da imparare e angolazioni diverse dalle quali guardare a quella Parola, sempre uguale eppure sempre nuova.

Sperando di essere riuscita a trasmettervi un pochino della grande gioia che, personalmente, ogni anno vivo grazie ai Centri di Ascolto, auguro a tutti una Pasqua Santa. Alla luce di Cristo risorto invito tutti quelli che non hanno ancora provato questa bellissima esperienza, ad avvicinarsi ad uno dei tanti Centri che la parrocchia attiva ogni anno in Avvento e in Quaresima: sono certa che ne rimarrete affascinati come me!

Anna Maria


Pasqua 2010


deco
Attacco contro il Papa e ...

copertina cuntomela

copertina

deco
Consultorio Tovini: una r...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)