Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Ardesio, pronti partenza e via

Il tempo vola, sono passati dodici mesi ed eccoci qui, ancora all’oratorio di Ardesio, a scrivere ai nostri cari che siamo arrivati al santuario. Sono le ore 6,40 e la chiesa è chiusa. Anche quest’anno la Madonna di Ardesio ci ha protetto ed aiutato lungo il viaggio. Anzi il gruppo che parte alle ore 21,00 dalla chiesetta della Dassa è più numeroso.

Non siamo più le “tre dell’Ave Maria” (Giulia, Mara e Patrizia) ma si sono aggiunti due baldi giovanotti ed un’altra ragazza che come noi condivide la devozione alla Madonna. Dopo aver ricevuto la benedizione dal nostro parroco partiamo con zaino, ombrello, giacca a vento e poco fiduciosi nel tempo.

A Paline decidiamo di fare una piccola sosta perchè una ragazza non sta bene. Beviamo una camomilla calda e ripartiamo dopo aver salutato le numerose persone presenti nella trattoria. Il viaggio è lungo 48 Km e ne abbiamo fatto solo sette.

Il gruppo è affiatato ed anzi, la presenza di altri giovani ha reso l’esperienza più divertente e meno impegnativa. Abbiamo cantato canzoni di vari repertori, abbiamo parlato dei nostri ricordi di scuola e di quando vi era il cinema parrocchiale. Abbiamo pregato per le nostre famiglie che a casa ci pensano e per la comunità, soprattutto per le persone bisognose che non riescono a sostenere la fatica di un viaggio così lungo.

verso ardesio

Mentre risaliamo la Presolana ci soffermiamo a guardare il cielo stellato: meraviglioso. Siamo fortunati: questa notte non pioverà. Durante il cammino abbiamo alcuni problemi. Non piove, ma fa freddo ed abbiamo le mani intirizzite. Patrizia è pallida e deve fermarsi più volte. A Clusone alla stanchezza si aggiungono i dolori alle gambe e ai piedi, ma nonostante ciò sulla nostra bocca resta il sorriso e la voglia di arrivare alla meta. I nuovi membri iniziano a chiedere dove si trova il santuario e più o meno quanti chilometri mancano.

Ormai i cartelli indicano Ardesio a 4 Km. Ed ecco l’ultima salita che, grazie all’errore del nostro condottiero Cristian, diventa un calvario. Prima di congedarci vogliamo ringraziare due signore, (la signora Bassani e sua nuora) che ci hanno aspettato nelle varie fermate ed assistito lungo il cammino. Sono state i nostri due angeli custodi. Vi aspettiamo numerosi l’anno prossimo.

Giulia, Mara e Patrizia


Estate 2011


papa Benedetto XVI
Eucarestia, cuore pulsant...

copertina cuntomela

copertina

deco
O Madonna delle fontane

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)