Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Il Festival della Montagna di Lombardia

Festival Alpi

La festa del santo patrono di Borno ha trovato quest’anno una felice coincidenza nella celebrazione del “Festival delle Alpi di Lombardia”: una manifestazione itinerante che ha avuto a Borno la sua sede nel 2012. L’idea che il Festival voleva proporre era quella di scoprire, il più possibile in un fine settimana, le bellezze dei rifugi, la tranquillità delle passeggiate, l’avventura delle escursioni più impegnative, il fascino dell’alpinismo, il gusto dell'enogastronomia, cioè tutte le caratteristiche che fanno della montagna una esperienza da sempre piena di fascino.

È stata un’iniziativa che si è rivolta agli estimatori della montagna, ma anche a tutti coloro che amano la storia, la natura e la cultura montana lombarda. La partecipazione naturalmente era gratuita, ma sostenuta tuttavia dalla “Associazione culturale Montagna Italia”, dal CAI, dalla Regione Lombardia, che si sono prodigate nel proporre eventi in molte località delle Alpi, oltre che naturalmente nel Comune di Borno, paese ospitante, per il 2012. Il CAI di Borno si è impegnato molto per la buona riuscita di questa proposta culturale, mettendo a disposizione le sue forze ed offrendo nella piazza del paese la possibilità, a grandi e piccoli, di fare una piccola esperienza di ciò che caratterizza la montagna con il ponte tibetano, la palestra di roccia, la suggestiva dimostrazione della squadra del Soccorso Alpino, che ha effettuato la simulazione di un pericoloso salvataggio di un ferito, calato dall’alto del campanile della nostra chiesa.

Festival Alpi

Tre giorni pieni anche di incontri, conferenze e festa, che hanno visto la partecipazione di tanta gente. Anche il Concerto degli “Amici del Canto”, come sempre molto bravi, è stato molto bello, ma questa volta sono stati capaci di stupirci con alcuni pezzi accompagnati da don Simone all’organo, da Tomaso Fenaroli al sassofono e da Agnese Fenaroli al flauto traverso, i quali si sono ben armonizzati con la parte della voce narrante di Francesco Inversini, che ha proposto alcuni passi della Divina Commedia.

Caratteristicamente romantica la “Notte delle Lanterne”, accese e lasciate salire nel buio della notte di sabato che, colorando di arancione il nero del cielo, hanno dato vita ad uno spettacolo unico e suggestivo.

Un insieme di iniziative dunque, che hanno coinvolto molte persone, alla fine contente delle giornate e convinte che a Borno vale la pena di tornare per godere della nostra ospitalità e delle nostre indimenticabili bellezze.

D.F.


Estate 2012


campanile s. antonio
Ad ogni campanile… la p...

copertina cuntomela

copertina

palio borno 2012
Ab Natalibus Pugnantes: V...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)