Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

I 100 anni di Nonna Rosina

Il primo gennaio 2012, nella nostra casa albergo, Rosina Botticchio ha raggiunto la bellissima età di 100 anni. È stata festeggiata dai suoi famigliari, dalle personalità di Ossimo, suo paese d’origine, dai volontari, dal personale, da conoscenti e amici e dagli stessi ospiti.

nonna rosina

La comunità di Ossimo ha augurato a questa cara nonnina, ancora vispa e “presente”, tanta felicità e vita ancora lunga. Tanti auguri! Quando si fa festa per una centenaria, ci si aspetta una persona malandata. Non è il caso delle nostre due ospiti di 100 anni Rosina e di 101 anni Gemma.

Sono in discreta salute fisica, hanno vitalità e lucidità di pensiero. Sono ben accolte e ben volute, perché persone cordiali, aperte, sorridenti. Alla domanda: “Come ti senti oggi che hai 100 anni?” ha risposto: “Mi sento magnificamente, non intendo fare testamento.” È ancora arzilla e piena di brio nonna Rosina. Piccola. I suoi vivi e dolci occhi azzurro-cenere da cerbiatta lanciano un lampo di maligna soddisfazione, poi sorridendo tristemente dice: “Mi sento un po’ sola”.

L’anziano è una presenza preziosa nella nostra comunità cristiana. È davvero un dono di grande valore e una gioia immensa poter passare del tempo con i “nonnini”, ascoltarli, raccontare momenti della loro vita laboriosa, della loro dedizione instancabile ai figli, del loro duro lavoro senza lamentarsi, della loro fede. Hanno nostalgia per il tempo passato. Raccontano la loro gioventù.

nonna rosina

Spesso sono ricordi sbiaditi che riaffiorano, ponendo loro tante domande, aiutandoli a ripercorrere a ritroso la loro vita. Alcuni si rinchiudono in se stessi, ma si capisce che desiderano confidare i ricordi dei giorni felici o delle tribolazioni, come la cara Rosina, sul cui viso si dipingono emozioni e felicità.

Pur desiderando con tristezza la morte, si attaccano alla vita; la vita è un soffio, un passaggio per cui facciamo tesoro di ogni momento, apprezzando il tempo che passa; i nostri anziani sono una preziosa lezione di vita, sono i veri valori.

Quando l’età avanza, i ricordi si accumulano e diventano sempre più sfuocati e lontani; si cerca di cancellare quelli più dolorosi, perché le brutte esperienze continuano purtroppo a vivere, non si riesce a cancellarle del tutto. Così è per loro.

Ai momenti bui si sostituiscono gioie, racconti, ricordi di avvenimenti positivi e negativi. Lasciamoli sfogare e ascoltiamoli! Il conversare è un grande passatempo. È un’iniezione di speranza e di fiducia, di cui tanto hanno bisogno per vincere lo sconforto, la nostalgia e la solitudine. Non “uccidiamo” le loro aspettative. Cerchiamo allora di valorizzare e salvaguardare le buone qualità, mettiamo al centro della nostra attenzione queste persone, ridiamo loro dignità.

Il bene trionfa sempre. Grazie per la generosa collaborazione e continuiamo ad impegnarci con coraggio.

Una volontaria


Estate 2012


Festa degli alberi
Festa degli alberi a Born...

copertina cuntomela

copertina

deco
L’interesse generale

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)