Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Tornei dell’Altopiano Borno-Ossimo 2012

Bentornati tutti al resoconto tanto atteso sui tornei dell’altopiano Borno-Ossimo, quest’anno anche sul periodico delle nostre parrocchie. Innanzitutto vogliamo segnalare che da quest’anno i tornei sono diventati ben due. Accanto al nostro classico torneo di calcio è nato un nuovo fratellino: il torneo di pallavolo.

squadre tornei

Prima di addentrarci nello sciolinare come sono andati i tornei di quest’anno, lasciateci dire quanto siamo orgogliosi del risultato ottenuto. Siamo solamente un piccolo gruppo di amici, ma questo non ci ha mai scoraggiato, siamo amanti dello sport ed amiamo metterci a disposizione degli altri, non ci sentiamo per nulla intimoriti dai soliti vecchi campanilismi, abbiamo sempre tanta voglia di darci una mano, ci piace animare la nostra e vostra stagione estiva, e siamo riusciti per la prima volta dove nessuno è mai riuscito, o forse non ci ha mai nemmeno provato… Abbiamo realizzato un qualcosa che è realmente percepito e vissuto come una cosa unita, condivisa, desiderata ed amata da tutti, indistintamente, come un’unica e grande comunità: quella dell’Altopiano Borno - Ossimo. Non possiamo che esserne fieri!

A darci una mano è stata sicuramente anche l’unione pastorale che ha di fatto creato un collegamento più solido rispetto al passato tra i nostri paesi. I tornei sono diventati da quest’anno una componente dell’attività estiva che gli oratori dell’altopiano organizzano.

Oltre al Grest, i campi scuola, gli incontri per gli adolescenti e tutte le altre attività che animano la nostra comunità, i tornei estivi di calcio e pallavolo consentono di allargare l’opera di animazione ed educazione anche ai non più giovani, mantenendo comunque lo stesso spirito. Ok, torniamo ai nostri tornei perché tutti bramerete di sapere come sono andati.

TORNEO DI CALCIO

squadre tornei

Persa quest’anno la squadra vincitrice dell’ultima edizione, il GheBel, abbiamo assistito alla nascita di due del tutto nuove formazioni, il Bar Taverna ed il El Dos Del Bec, ed il ritorno di un ex titolata, il Boscoblù. Subito impegnativo il torneo per le varie formazioni coinvolte. “Girone di ferro” il B e tutto da scoprire il girone A. Il girone B, dopo alcune difficoltà iniziali, è stato vinto da una delle pretendenti al titolo, il El Dos Del Bec, ordine di classifica rimasto in dubbio fino all’ultimo minuto dell’ultima partita, risolto con un goal proprio allo scadere. Nel girone A invece si ha assistito ad un autentico predominio del Bar Taverna che ha praticamente stracciato tutte le concorrenti.

Ai quarti, solo il Bar Taverna ha messo in dubbio fino all’ultimo rigore il dominio delle squadre del girone B, alla fine tutte passate alle semifinali a re-incontrarsi per la seconda volta. Semifinali che dire combattute è dir poco. Partite praticamente infinite, concluse entrambe ai supplementari a suon di goal, portando in finale le 2 formazioni forse più inaspettate: il Friends ed il Boscoblù. La finale del 3-4 posto è stata sicuramente una finale vera e propria. Qualcuno potrebbe dire che era la finale che tutti si aspettavano.

squadre tornei

Le 2 formazioni non disdegnano agonismo e colpi proibiti, tanto da dimostrare che il raggiungere il podio ha sempre il suo valore. Dopo una partita al cardiopalma il Calamè si fa raggiungere dagli avversari sul 3 a 3 allo scadere, portando il match ai supplementari. Decisa solo ai rigori, dopo una mattanza di ben 9 tiri a testa, il terzo posto se lo aggiudica il El Dos Del Bec. Finale invece completamente inaspettata. Di fronte le 2 formazioni con la media anagrafica più agli estremi del torneo: sui 20 anni per il Friends ed addirittura sui 40 anni per il Boscoblù!

Dopo un avvio incoraggiante per il Boscoblù, la formazione degli “anziani”, arrivata, come i nostri Azzurri, forse troppo scoppiata alla finale, cade sotto il dominio del Friends. Causa qualche piccolo errore, il risultato risulta già compromesso nel primo tempo con un secco 4 a 1. Ma per non sfatare il mito della “squadra che non molla mai” ci pensano gli ultimi 5 minuti del match a riaprire le speranze. 2 goal nello scadere permetto di arrivare nuovamente a sperare in un recupero quasi impossibile. Purtroppo però il tempo rimasto era troppo poco e quindi onore ai nuovi vincenti che si aggiudicano la terza stella del torneo.

Il premio di miglior giocatore in memoria di Federico e Alessio viene assegnato a Matteo “Teoli” Avanzini, che sorpassa gli altri giocatori concorrenti grazie alle 3 marcature della finale ed a comunque un ottimo torneo disputato a suon di goal dall’inizio alla fine.

DISAMINA DELLE SQUADRE DI CALCIO

Meeting Pub - Partita con buone speranze è apparsa un po’ sottotono, il Meeting ci riprova anche quest’anno ma purtroppo non riesce ancora a passare alle fasi finali del torneo. Perde forse un po’ della solita cattiveria e carica agonistica che tutti gli anni la contraddistingue ma lo spettacolo che da, anche con un animato Botty in panchina, è innegabile.

L’Antico Forno - Dispone dall’attaccante sicuramente più forte del torneo: Costantino; acquista giocatori importanti ma perde rispetto all’anno prima qualche giocatore di “peso”. Manca per poco il passaggio del turno ma ci aspettiamo che l’anno prossimo con un paio di ulteriori innesti importanti possa volare molto più il alto sotto la guida tecnica dell’allenatore/giocatore Meco.

squadre tornei

Osteria Al Cantinì - Squadra che dopo l’espluà dell’anno scorso che l’ha portata ad un passo dal titolo, affrontando forse la formazione più forte che ci sia mai stata nelle varie edizioni, quest’anno è apparsa molto più ridimensionata. Non rinnega gli scontri ma porta avanti la filosofia calcistica del divertire e del divertirsi. Propone il solito “muraglione” difensivo ed i buoni piedi del centrocampo ma per quest’anno si è presa un po’ di pausa… Ma ritornerà!

Bar Taverna - Autentica rivelazione della fase a gironi. Sbaraglia tutte le avversaria con risultati netti e dominio sul campo. Ecco, quanto tutti la immaginavano tra le sicure pretendenti al titolo, incappa in una giornata no e cade contro il Calamè, dopo una partita al cardiopalma a suon di goal e decisa solo alla lotteria dei rigori, fino all’ultimissimo tiro.

Bar Paninoteca Calamè - Squadra ben nutrita di giovani promesse e giocatori di qualità, molto votata all’attacco con giocatori di spinta su ogni lato. Segnalata durante le amichevoli pre-torneo come una delle formazioni più interessanti, candidata a ricoprire un ruolo di primo piano al torneo, risulta un po’ altalenante nei risultati, ma alla fine se la gioca alla grande durante gli scontri diretti. Batte ai rigori un Bar Taverna che forse non se l’aspettava così competitiva, poi viene eliminata dal Friends ma solamente nei supplementari delle semifinali.

El Dos Del Bec - Squadra tutta nuova il El Dos Del Bec. Offre forse i giocatori di maggior livello qualitativo dell’altopiano. Non dimostra lacune in nessuno dei ruoli ma paga forse una non ancora perfetta intesa tra giocatori che hanno sempre giocato insieme ed i nuovi del gruppo. Dopo un avvio apparso un po’ a rilento comincia a macinare risultati. Purtroppo però il sogno della finale si infrange, dopo una partita ad alto tasso agonistico, contro i veterani del Boscoblù, rei di aver tirato fuori dal cappello un paio di numeri “impossibili” proprio nella partita contro il El Dos Del Bec. Finiscono comunque il torneo conquistandosi un meritatissimo podio.

Friends - I ragazzi terribili finalmente trovano la quadratura del cerchio. Dopo un paio di tentativi non andati a buon fine, quest’anno propongono un paio di innesti capaci di portare esperienza e qualità al tempo stesso, e se ne vanno dritti dritti all’agognata finale. Non solo, la vincono pure! Squadra ben disposta in campo, cambia gli uomini ma mantiene sempre un ottimo equilibrio. La giovinezza dei più gli permette di mantenere ritmi atletici sempre alti, l’esperienza dei più vecchi garantisce sempre un perfetto collante tra i reparti.

Boscoblù - I vecchietti non muoiono mai! Solo così si potrebbe descrivere questa squadra. Capace di recuperare risultati impossibili, sempre in assenza di qualche giocatore importante, a volte con gli uomini contati, o con in campo il buon vecchio Marino dato inizialmente solo come mister... È l’autentica rivelazione del torneo. In quanti avrebbero scommesso 2 Lire del vecchio conio su questa squadra fatta di “gente da ricovero”, “boscaioli”, “scarpolini” vari, anche se sotto sotto qualche buon piede ce l’ha? Arrivano forse troppo stanchi alla finale e, purtroppo però per loro, cadono sotto i colpi dei giovani del Friends, regalando comunque emozioni fino alla fine…

TORNEO DI PALLAVOLO

Breve riassunto anche per il torneo di pallavolo, novità assoluta di quest’anno, che però è stato più che abbondantemente sviscerato tecnicamente in altre pubblicazioni del nostro altopiano. 6 formazioni si sono affrontate in un girone di sola andata, andando a comporre il tabellone delle sfide finali. Le formazioni si sono un po’ differenziate, quelle che sono partite per giocarsi un ruolo importante per la finale e quelle che hanno fatto della partecipazione e del divertimento la loro caratteristica.

squadre tornei

Data la natura promozionale dell’evento abbiamo avuto il piacere di completare l’elenco dei partecipanti aprendo la manifestazione anche ad una formazione di Malegno. Formazione non solo di tutto rispetto, ma parecchio tosta, tanto da dare da filo da torcere a tutte le avversarie e da vincere il trofeo finale.

DISAMINA DELLE SQUADRE DI PALLAVOLO

Oratorio - Squadra composta da giovani giocatrici ed atleti più veterani, componendo un ottimo mix. Sicuramente i risultati non sono stati dalla loro parte ma qualcosa di buono su cui lavorare c’è, siamo sicuri che il prossimo anno i risultati saranno ben diversi.

Friends Pub - Partita prima di tutto per divertirsi, questa squadra coglie appieno lo spirito del torneo. Abbina lo spirito giusto a comunque una tecnica discreta. Paga sicuramente dazio contro le formazioni più collaudate ma confidiamo che, con forse un minimo di preparazione in più, oltre allo spirito, anche i risultati possano essere dalla loro parte.

squadre tornei

Bar Paninoteca Calamè - Sicuramente l’unica squadra in grado di dar da filo da torcere fino alla fine alla squadra vincitrice del torneo. Gli allenamenti svolti durante tutto l’anno hanno dato sicuramente buoni frutti. Fa della carica agonistica di alcuni suoi elementi la sua caratteristica principale e per pochissimi punti vede sfumare la possibilità di giocarsi di più la vittoria finale.

Osteria al Cantinì - Squadra prima di tutto di amici ed amiche prima che di piccole e piccoli campioni. Giocano insieme da parecchio e si vede, si intendono a meraviglia e sono dotate di ottime individualità. Godono sicuramente di ottime prospettive per il futuro ma già da quest’anno si portano a casa un meritatissimo podio. Ci aspettiamo una vera asta nelle prossime edizioni per accaparrarsi i talenti di cui è composta.

Meeting Pub - Forse ci si aspettava di più dal Meeting ma, complici alcuni infortuni ed assenze importanti, non ha potuto competere fino alla fine per la vittoria. Non può comunque rammaricarsi perché nonostante tutto ha percorso un cammino di tutto rispetto, andandosi a giocare gli scontri finali dell’ultima giornata.

Malegno England Rose - Di sicuro la squadra più forte e più completa. Nulla possono le formazioni partecipanti più per divertirsi che per gareggiare fino alla fine per il titolo. Meritano la vittoria grazie ad un cammino di tutto rispetto dove non hanno concesso neppure un set agli avversari.

Davide Franzoni


Estate 2012


maria assunta
Rivolti a Maria aspiriamo...

copertina cuntomela

copertina

deco
Album delle migrazioni bo...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)