Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Il saluto degli amici in "note musicali"

DOn Mauro: sei arrivato tra noi nove anni fa in sordina. E ora stai per lasciarci dopo aver rallegrato la nostra vita comunitaria con il tuo accompagnamento pastorale e musicale. La nostra società è così piena di parole che ormai diamo per scontato di saperle usare per tutto. Ma non ci sono parole per dare un saluto ad un amico che parte per una nuova avventura, non ci sono parole che possano fargli arrivare al cuore il nostro abbraccio per gli anni passati insieme. Però si può sorridere, dare calde strette di mano, abbracci intensi e pregare affinché i ricordi non svaniscano nel via vai della nostra vita frenetica.

REstammo tutti incuriositi dalle parole insolite che il carissimo Don Tomaso pronunciò nei tuoi riguardi al tuo ingresso, presentandoti come vocazione adulta dall’animo mite ed umile di cuore. In effetti la tua presenza è risultata discreta e mai invadente, fraterna più che paterna. A molti di noi è capitato un giorno di trovarti nel confessionale e di rimanere sinceramente stupiti dalla tua dolcezza e dai buoni consigli (oltre che dall’assoluzione!) che sapevi dispensare illuminando una parte oscura della nostra anima. Anche attraverso le tue omelie ci andavamo accorgendo della qualità profondamente accogliente e umana della tua persona e la tua timidezza e umiltà furono per noi un suggello alla veridicità di quanto andavi trasmettendo.

MIte e umile di cuore, ma anche sacerdote di compagnia, spiritoso e pronto alla risata, attento ai sentimenti della gente e poco propenso a mettersi in mostra. Pensiamo, caro don Mauro, che i parrocchiani che hanno avuto l’occasione di “incontrarti” in questi nove anni di servizio siano stati toccati positivamente dalla tua figura umana e religiosa, tanto da essere convinti proprio da te ad occuparsi più attivamente delle cose del Padre. Tu hai chiamato alcuni di noi a seguire con te un gruppo di catechesi per adolescenti. Indimenticabili le serate e gli scherzi durante i campi scuola con i ragazzi, dove abbiamo potuto apprezzare un don sconosciuto e brillante, dotato di uno humor tutto inglese e insolitamente divertente per le sue stravaganze. Altri di noi li hai coinvolti in nella testimonianza della Carità, seguendo anno dopo anno le iniziative del Gruppo Missionario. Molti ti hanno conosciuto nei momenti della malattia e del dolore, a cui hai saputo dare vero conforto e sollievo indicando ancora una volta la Via della Croce come l’unica strada verso la Salvezza. Grazie per l’esempio di solidarietà che hai saputo portare ai malati e sofferenti della nostra parrocchia.

FAre il cammino di Iniziazione Cristiana dei Fanciulli e dei Ragazzi con te è stata un’altra straordinaria occasione per conoscerti meglio come formatore e guida nella fede. Magari poco incline alla rigorosità e all’efficientismo che spesso noi laici “impegnati” pretendiamo dai nostri sacerdoti, ma ricco di comprensione e disposto, sempre, ad ascoltare pazientemente i dubbi e le paure di noi catechisti per i genitori più che a salire in cattedra con discorsi preconfezionati. Durante le riunioni ICFR per la preparazione degli incontri da tenere con i genitori, con le tue catechesi chiare ed appropriate ci hai dato la possibilità di parlare agli adulti valorizzando il loro ruolo di educatori, stimolandoli a proseguire nel cammino di fede insieme ai loro figli. Questo tuo coinvolgerci, ci ha dato modo di arricchire la nostra cultura cristiana, di conoscere tante belle persone e di partecipare più attivamente alla vita comunitaria parrocchiale.

don Mauro Zambetti

SOLo Dio salva: questo ci hai insegnato nel tuo impegno pastorale – non sempre facile qui a Capriolo. Per questo motivo hai voluto portare avanti con costanza e rinnovato entusiasmo il difficile compito di preparare al sacramento del matrimonio le giovani coppie della nostra Comunità, per trasmettere anche a loro la stessa adesione totale e fiduciosa a questa verità. Grazie per la tua semplicità che riesce ad avvicinare più che mille parole.

LAsciarti andare via con la consapevolezza che la stessa umanità sarà riversata sulle nuove comunità a servire le quali sei stato chiamato: questo ci chiama a fare generosamente la Chiesa che ci hai insegnato ad amare. Non senza rimpianti per cose non fatte o parole non dette nei momenti in cui forse avresti avuto più bisogno della nostra vicinanza morale. Non senza nostalgia per la tua sagoma inconfondibile dentro una 1100 bianca “vintage”. Non senza il ricordo delle tue imitazioni esilaranti. Non senza l’immagine del tuo andirivieni tra i passaggi segreti dell’abside per riuscire ad accompagnare all’organo il canto dei fedeli e subito dopo, magari, distribuire la Santa Comunione.

SIi sempre te stesso, ma sappi anche evolvere continuamente, come continuamente si alternano le note sul rigo della vita pur nel rispetto dell’unica melodia. Ma l’augurio più bello che possiamo farti, caro Don Mauro, è quello di Paolo a Timoteo: “Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato e per la quale hai fatto la tua bella professione di fede davanti a molti testimoni”.

DOve andrem da te lontani: Tu solo hai parole d’eterna Vita. Così recita la corale che tante volte hai suonato per noi: grazie per aver testimoniato con la tua umiltà questo comandamento sublime. Sono mille i motivi per cui ti potremmo ancora ringraziare. Come Consiglio Pastorale riteniamo che ve ne sia uno, tra i tanti, che merita un posto in prima fila in questo lungo elenco: Grazie, DON, per averci donato Gesù rinnovando ogni giorno sull’altare il suo dono d’Amore. Ti auguriamo serenità di spirito e fortezza d’animo nell’esercizio del tuo ministero. Ti accompagnino la benedizione di Dio e la materna protezione della Madonna.

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale


Estate 2012


don Mauro Zambetti
Ben arrivato Don Mauro

copertina cuntomela

copertina

alex
Il Signore continua a chi...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)