Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

cüntòmela ...di tutto un po'

Diffondere la cultura del dono

“Da alcuni anni la gente è meno propensa a donare gli organi e i tessuti. Le opposizioni sono purtroppo in aumento, particolarmente in questi primi mesi del 2013”. L’allarme è stato lanciato dal dott. Alberto Bonvecchio, coordinatore dei prelievi per l’aerea territoriale di Cremona, durante l’interessante convegno sulla donazione degli organi nella nostra provincia, svoltosi lo scorso 11 maggio a Casalmaggiore.

Il dott. Bonvecchio ha ricordato che in Italia, al 30 settembre 2012, le persone in attesa di un trapianto erano 8.897 (il 74% in attesa di un rene). “Purtroppo - ha aggiunto il relatore - siamo tragicamente indietro nella donazione di cute, che permette a un ustionato di vivere dignitosamente, di tendini e ossa. E mentre i pazienti in attesa di trapianto di cuore sono in aumento, il numero di cuori utilizzabili è in costante diminuzione”.

Questi dati poco soddisfacenti devono far riflettere, anche perché, negli ultimi mesi, il numero delle persone in lista d’attesa è cresciuto ulteriormente, avendo superato ai primi di giugno le 9.000 unità. La riflessione coinvolge anzitutto la nostra associazione che, in questo 2013, festeggia i suoi primi quarant’anni di vita. Quarant’anni in cui i volontari dell’Aido hanno raccolto adesioni, stimolato riflessioni, coinvolto strutture mediche e scolastiche, tra esaltanti successi e fisiologiche crisi di identità. “L’impegno sociale, disinteressato e assolutamente gratuito, che i volontari hanno sempre offerto - si leggeva nella rivista “L’Arcobaleno” del dicembre 2012 - rimane il punto di forza di un’associazione che parla per i malati, portavoce di esigenze e bisogni altrui; ma anche sincero stimolo per la prevenzione medica e igienica, contribuendo alla crescita non solo emotiva ma anche sociale del Paese.

Una crescita di cui la società ci è grata”. Mentre l’Aido nazionale celebra il suo quarantesimo compleanno, per una singolare coincidenza noi salutiamo l’uscita di questo numero 40 del giornalino associativo. Quaranta numeri di “Noi per loro” attraverso i momenti di vita salienti della nostra associazione cremonese, le sue varie iniziative, i successi e le inevitabili difficoltà, con l’impegno costante di diffondere fra le persone quella cultura della donazione che rappresenta l’autentica ragion d’essere dell’Aido.

A cura di Carlo Moretti


3 2013


deco
Affido familiare

copertina cuntomela

copertina

don ilario
La laurea di don Ilario

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)