Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Cüntòmela a OSSIMO INF.

Chiusura anno catechistico

Con l’inizio della stagione estiva sono terminate tutte le attività di formazione tanto scolastiche che di catechesi.

Ma con una differenza, che dalle attività scolastiche ci si attende la promozione per passare ad un livello superiore fino al completamento del corso di studi, mentre dalle attività di formazione catechistica si finisce mai perché nel cammino di fede non si è mai giunti ad una piena maturazione.

Ma qual è la funzione del catechismo? È solo per ricevere i Sacramenti come tutti? E dopo aver ricevuto i Sacramenti, cosa cambia per chi li ha ricevuti?

Per chi acquisisce un titolo di studio, nella normalità inizia l’esercizio della professione per la quale si ha studiato, e nel frattempo si integrano le conoscenze acquisite nel corso degli anni di studio, con i necessari aggiornamenti. Quindi gli studi non sono slegati dalla scelta di una professione perché danno un indirizzo alla vita.

Dunque il catechismo è l’elemento necessario fondamentale, accompagnato dalla testimonianza di vita cristiana dei primi catechisti che sono i genitori, per conoscere Gesù e per dare un indirizzo cristiano alla nostra vita.

Il catechismo è un cammino di conoscenza di Gesù, per stringere con lui un rapporto di amicizia, e se davvero lo stimiamo, dovremmo diventare suoi imitatori. Ma se nemmeno lo si conosce e non si conoscono i suoi insegnamenti e la sua vita, nemmeno ci si può entusiasmare per Gesù e amarlo fino all’imitazione.

I Sacramenti del Battesimo, Cresima, Eucarestia che riceviamo sono doni di Gesù, non per abbandonare la vita cristiana. Al contrario, per iniziarla e continuarla per sempre.

L’Eucarestia domenicale è l’incontro con Gesù in persona.

Nessun valore avrebbe fare un cammino di catechismo per una serie di anni senza vivere l’Eucarestia domenicale, né ricevere i Sacramenti se poi non si vive più da cristiani. A cosa serve conoscere Gesù se poi non lo si va a incontrare quando si fa presente?

Gesù ha raccomandato nell’ultima cena istituendo il Sacramento dell’eucarestia: “Fate questo in memoria di me!” E non ha nemmeno abolito i 10 comandamenti, anzi li ha confermati e perfezionati, ed il terzo comandamento dice: “Ricordati di santificare le feste”.

Come allora possiamo noi non dare ascolto a tutto questo?

In questo tempo di vacanza estiva abbiamo una ottima occasione per rimettere Gesù al primo posto e non dopo tutti i se e i ma.


Estate 2015


anniversari Ossino inf.
2015: un anno di ricordi

copertina cuntomela

copertina

deco
L’Oratorio ha bisogno d...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)