Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Cüntòmela a San NAZZARO di Lozio

LA MEDIAZIONE FAMILIARE: BILANCIO DI UN BIENNIO DI ATTIVITÀ

Quando sono stata contattata come esperta di Mediazione familiare dalla Direzione del Consultorio Familiare G.Tovini, ho accettato con entusiasmo, tanta curiosità, ma senza l’aspettativa di avere grandi richieste… La mia attività è rientrata in modo naturale nel grande progetto “Arcipelago Famiglia”, ciò mi ha permesso di diversificare gli interventi attraverso due sportelli: uno in consultorio ed uno itinerante muovendomi là dove vi era il bisogno. - Dott.ssa Daniela Saviori, Mediatrice Familiare

A due anni di avvio della mediazione familiare crediamo sia doveroso e interessante fare un bilancio dell’attività che si è svolta presso la sede del Consultorio G. Tovini a Breno ma anche presso alcuni oratori .

La mediazione familiare è un intervento professionale rivolto alle coppie e finalizzato a riorganizzare le relazioni familiari in presenza di una volontà di separazione. La coppia è incoraggiata dal mediatore familiare a strutturare gli accordi che meglio rispondono alle esigenze di tutti i componenti del nucleo familiare. Si rivolge principalmente a coppie con figli in quanto uno dei suoi obiettivi è la tutela della continuità genitoriale con particolare riguardo all’interesse della prole.

Rispetto alla consulenza legale, la mediazione familiare non ha come obiettivo la cura degli interessi dei propri clienti ma il raggiungimento di accordi condivisi, la rinegoziazione delle relazioni familiari e la ricomposizione di un nuovo progetto genitoriale.

Nel biennio di attività, alcuni percorsi di mediazione familiare si sono conclusi positivamente, altri si sono interrotti, altri ancora non sono decollati poiché le coppie di ex-coniugi hanno raggiunto nuove consapevolezze, compresa quella che non era possibile raggiungere alcun accordo.

Le coppie che si sono avvicinate a questo servizio presentavano situazioni famigliari con livelli di criticità diversi: alcune stavano vivendo in forte conflitto, altre avevano intrapreso il percorso della separazione anche sul piano legale, altre ancora stavano attraversando una fase difficile della loro vita coniugale ed altre invece avevano già concluso l’iter della separazione, ma necessitavano di rivedere con l’aiuto di un mediatore familiare alcuni accordi nell’interesse dei figli. Bisogni diversi per diverse situazioni.

Nel progetto sono stati sostenuti anche i figli delle ex-coppie. Chi era disorientato, chi arrabbiato, chi con sofferenze spesso inascoltate dai genitori; tutti accomunati dal bisogno di cementare certezze, di comprendere che nonostante le grosse difficoltà del momento i genitori non hanno mai smesso di amarli. Basta una chiamata per accedere a questo servizio, telefonando al Consultorio al numero 0364 /327990.

Il Direttore del Consultorio G. Tovini
Dott.ssa Guglielmina Ducoli


Natale 2015


bambini congo
UN GRANDE “GRAZIE” DA...

copertina cuntomela

copertina

defunto lozio
Chiamati alla vita eterna...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)