Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno torna inizio

benvenuto don paolo

CI APPRESTIAMO A CAMMINARE INSIEME
Don Paolo si presenta

don Paolo Gregorini

Carissimi amici,
volentieri provo a presentarmi a voi con un breve scritto sul giornale parrocchiale.

Sono don Paolo, sono nato a Berna in Svizzera, ma le mie radici sono a Vezza d’Oglio, paese d’origine dei miei genitori.

Dopo essere stato ordinato sacerdote, ventidue anni fa, ho svolto il mio servizio ministeriale come curato a Virle Treponti, a Palazzolo sull’Oglio nelle comunità di “Sacro Cuore” e di “S. Paolo in San Rocco” e ora, dopo cinque anni a Manerbio, mi appresto a salire sull’“Altopiano del sole” per assumere il compito di parroco.

È grande la trepidazione per un incarico così impegnativo e di responsabilità, ma lo accolgo con fiducia nella provvidenza e nella grazia del buon Dio. Ci apprestiamo a camminare insieme.

Non è solo un semplice incarico da svolgere, ma è una missione, mi sento mandato da Dio attraverso la Chiesa e questo fa crescere in me la fiducia in Colui che mi manda e nelle persone che accolgono.

don Paolo Gregorini

Don PAOLO GREGORINI

Nato il 9 agosto 1971
Ordinato il 8-6-1996

vic. parr. Virle Treponti (1996- 2001)
vic. parr. Palazzolo Sacro Cuore e Palazzolo S. Paolo in S. Rocco (2001-2013)
vic. parr. Manerbio (2013-2018)

parroco Borno, Lozio, Ossimo Inferiore, Ossimo Superiore, Villa di Lozio dal 2018.

Vi scrivo nei primi giorni del tempo di Avvento, tempo in cui siamo chiamati a rinnovare la fiducia e la speranza, a lasciare le paure e le incertezze perché il Signore che viene ci accompagna e ci giuda. Siamo nella novena dell’Immacolata: la madre del Signore che con il suo “eccomi” è modello, esempio e avvocata di grazia per l’umanità. Vivremo la gioia del Natale e saremo chiamati ad accogliere Gesù Cristo luce del mondo.

Nella festa del Battesimo di Gesù inizierò ufficialmente ad essere con voi e per voi. Il tempo cosiddetto “ordinario” che la liturgia ci farà vivere, riflette la vita semplice che deve diventare vita buona e piena della bella notizia che è il Signore Gesù.

So di incontrare gente buona, ricca di fede e di tradizione. Ringrazio don Francesco che mi ha preceduto, consapevole di raccogliere frutti che lui ha seminato. Ringrazio don Simone, don Mauro, don Angelo e don Cesare che già mi hanno accolto con grande cordialità e che per primi faranno la fatica di supportare i miei primi passi da parroco.

Nostro compito è camminare insieme, cinque parrocchie ricche di una propria identità: non dovremo perdere nulla, ma ci arricchiremo l’un l’altro vivendo un’esperienza di unità pastorale.

Mettendo insieme le nostre forze faremo davvero una bella esperienza nella volontà di Dio.

Porgo a tutti i migliori auguri di un Santo Natale nella gioia di Cristo che viene. Affido a Dio, nella santa messa quotidiana, le nostre comunità, le gioie, i dolori, le fatiche e speranze, sono convinto che Dio arriva dove noi non possiamo arrivare.

Mi affido alle vostre preghiere e vi benedico

Don Paolo


<<< La lettera del Vescovo Pierantonio 

 Intervista de "La Voce del Popolo" >>>



Natale 2018

copertina cuntomelaNatale 2018
Clicca per ingrandire la copertina.

Natale 2018 - tutti gli articoli

S O M M A R I O

Don Francesco grazie

Benvenuto Don Paolo

Tempo di Natale

Cüntòmela in comunità

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)