Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

DALLE NOSTRE COMUNITÀ - Ossimo Sup.

CUSTODI DI BUONE NOTIZIE

asilo ossimo sup

Anche quest’anno scolastico ha visto i piccoli avventurieri dell’Asilo Sacro Cuore decollare per un viaggio ricco di scoperte, nuove esperienze e vecchie certezze. La maestra Daniela e le persone che, insieme a lei, da tempo accompagnano con dolcezza, competenza e passione la crescita dei nostri bimbi, hanno dato l’abbrivio ad un anno a tema con uno dei più sentiti del nostro tempo: la cura della Terra, di cui i bambini sono scopritori e preziosi custodi.

Si dice che i punti di vista non siano che la vista da un punto, e quello a cui i bimbi sono invitati e di cui stanno facendo esperienza, siano sguardi molteplici e sensibili che li aiutano a scoprire la natura e a custodirla.

Profondamente legata alla terra e alla cura di tutti coloro che, come da molti anni ormai, si prodigano per lavorarla e condividerne i frutti, anche questo Novembre si è svolta la consueta Castagnata. Tre giornate espressione di un impegno corale che ha viste unite molte forze, tra genitori, appassionati lavoratori, fedelissimi, commercianti e professionisti che hanno messo a disposizione premi invitanti, maestre e bimbi operosi. Il risultato è stato un momento di vicinanza, buon cibo e buona musica, divertimento e calore, nonostante il tempo impietoso che non ha però fatto demordere i più motivati sostenitori di questo appuntamento, da anni solare con ogni meteo.

asilo ossimo sup

L’impegno condiviso non ha mancato di dare ottimi frutti, questa volta primaverili, anche nella vendita di torte e biscotti che ha permesso, nell’estate, di poter concludere l’acquisto e installazione di nuove tapparelle che meglio conservino il calore all’interno dello spazio quotidiano dei nostri cuccioli.

Lo sguardo lungimirante e progettuale abbraccia ogni fronte.

Quest’anno i bambini si sono resi protagonisti di un’esperienza di psicomotricità basata sul metodo di Bernard Acouturier, in cui hanno potuto giocare e sperimentare se stessi liberamente. In ogni seduta i piccoli sono stati aiutati, ripercorrendo le più importanti tappe evolutive, a sostenere la loro crescita affettiva, cognitiva e relazionale. L’entusiasmo dei bambini in questo progetto si fa, come spesso, cartina tornasole della bontà della proposta.

Al rientro dalle vacanze di Natale si partirà invece con il progetto di musica che li avvincerà in un mondo di ritmi, suoni e armonie.

Avere uno sguardo strabico talvolta può essere un’eccellente risorsa: un occhio al qui ed ora, sempre curato, accogliente e stimolante, ed uno avanti, verso nuovi orizzonti, verso il desiderio di concretizzare un progetto sperimentale inglese che renderebbe la lingua straniera pane quotidiano dei nostri fanciulli e delle loro famiglie. Avvincente e ambizioso!

“C’è in quello che immagino qualcosa che non riesco a vedere, che fa la magia di quello che immagino”… Auguriamo a tutti voi buona immaginazione, buona scoperta… e Buon Natale!

Eleonora Bonizzoni


<<< Ossimo Superiore (ri)prende vita  

 Concerto d'organo >>>



Natale 2019

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)