Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Parola del parroco

ABBIAMO BISOGNO DI UN CUORE NUOVO

summerlife 2020

Carissimi,
un saluto e un augurio di pace a tutti!

Il mio cuore e il mio pensiero si allargano a tutta le comunità: a chi porta nel cuore ferite e fatiche di un tempo difficile e non ha ancora ritrovato il coraggio per aprirsi alla speranza e alla fiducia, e a chi lascia uscire la gioia e la freschezza di voler ripartire con entusiasmo.

Vi scrivo subito dopo aver vissuto con i ragazzi l’esperienza estiva “Summerlife” che porta come sottotitolo “per fare nuove tutte le cose”. Mi faceva riflettere l’aspetto del “nuovo”: che significa? Come e dove trovare la novità? Che cosa o chi rende nuove le cose?

Nuovo suona come sinonimo di “mai visto” o “mai fatto prima”, rimanda a fatti o cose che si presentano con freschezza. Non di rado ciò che non abbiamo ancora sperimentato e vissuto porta con sé incertezza e, magari, fa venir voglia di restare in quell’aura di sicurezza che solo le cose conosciute ci danno. Così, tanti sembrano volere che tutto torni come prima del “covid-19”, quasi a voler cancellare o esorcizzare una brutta pagina di storia.

Se guardiamo alle nostre parrocchie, sono tante le “novità” attorno a noi.

Una prima novità è che, più degli anni scorsi, le comunità si trovano “allargate” dalla presenza di tanti turisti occasionali o di passaggio alla ricerca di bellezza e alla scoperta di nuovi angoli dove potersi ritemprare; di villeggianti che fanno - da diversi anni o anche da più generazioni - tappa sull’altopiano; persone originarie delle nostre zone che ritornano volentieri a godere la bellezza dei luoghi e a riassaporare le tradizioni.

A fine estate, poi, ci ritroveremo per salutare don Mauro - che da più di otto anni presta servizio nelle diverse parrocchie dell’Altopiano e a cui il vescovo ha affidato un nuovo incarico come parroco a Corteno e a Santicolo - e per accogliere don Raffaele che si appresta ad iniziare una nuova tappa del suo cammino sacerdotale a servizio di Dio e della Chiesa fra di noi.

E da ultimo come non pensare in questo clima di novità alla nostra chiesa parrocchiale di Borno che, pur presentandosi ancora avvolta dalle impalcature, si prepara pian piano a ritornare a un rinnovato splendore!

Abbiamo bisogno di novità, certo. Esse devono aprirci alla speranza e alla fiducia. Le cose nuove, però, né ci devono intimorire troppo facendoci solo desiderare che tutto ritorni come prima, né ci devono semplicemente far dimenticare ciò che è stato. Ma bastano, queste novità?

No, non bastano. Non possiamo essere persone che rincorrono solo novità esteriori, per quanto necessarie e improcrastinabili.

Dunque novità non solo nella forma: serve una novità più profonda, usando il linguaggio della Bibbia un “cuore nuovo”. Il cuore nella Bibbia è il centro della persona dove si custodiscono e si conservano le cose più preziose e che ci sprona a guardare avanti con fiducia, senza dimenticare. Pensiamo a Maria. Nel Vangelo in più occasioni troviamo scritto “serbava queste cose nel suo cuore”: Ella teneva dentro di sé ciò che il Signore le manifestava, accogliendo le novità del progetto di Dio che pian piano comprendeva su di Lei e sulla storia.

È questo l’augurio che faccio a me e a voi. Poiché abbiamo bisogno di un cuore nuovo rinnovato dalla grazia e dall’amore di Dio, un cuore capace di custodire anche le cose più dure e difficili, ma nello stesso tempo capace di guardare avanti con fiducia e speranza in questa vita che è dono di Dio e da Lui è accompagnata e benedetta.

Papa Francesco nell’omelia del giorno di Pentecoste concludeva con questa invocazione che offro a me e a voi come augurio di bene.

«Spirito Santo, memoria di Dio, ravviva in noi il ricordo del dono ricevuto. Liberaci dalle paralisi dell’egoismo e accendi in noi il desiderio di servire, di fare del bene. Perché peggio di questa crisi, c’è solo il dramma di sprecarla, chiudendoci in noi stessi. Vieni, Spirito Santo: Tu che sei armonia, rendici costruttori di unità; Tu che sempre ti doni, dacci il coraggio di uscire da noi stessi, di amarci e aiutarci, per diventare un’unica famiglia. Amen.»

Vostro don Paolo


Estate 2020


copertina cuntomela

copertina

don Mauro Zambetti
ABBIAMO CAMMINATO INSIEME...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)