Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

DALLE COMUNITÀ - Lozio

SANTA CRISTINA: il ricordo, la cura e la preghiera

s. cristina lozio

Anche quest’anno la comunità di Lozio si è ritrovata all’imbocco della val Baione dove sorge l’incantevole chiesa di S. Cristina. Viste le normative vigenti non si è potuta svolgere la fiaccolata che ogni anno vede l’accensione del falò nel sagrato per poi raggiungere la vicina frazione di Sommaprada (o al contrario da Sommaprada e Villa si raggiunge la Chiesa).

Si è svolta però la celebrazione Eucaristica domenica 19 luglio che ha visto l’affluenza di parecchi fedeli da tutte le frazioni della valle di Lozio e non solo.

Padre Giovanni ha celebrato la S. Messa nella chiesetta a cui è molto legato. Nel pieno rispetto di tutte le normative la S. Messa è stata molto vissuta, tutti siam tornati a casa più ricchi spiritualmente grazie alle parole del Padre, che risuonavano in una cornice di montagne che sembrano proteggere la nostra chiesetta e l’intera vallata.

Stiamo vivendo un periodo particolare, per questo salire a S. Cristina ha un valore ancora maggiore. La mezz’oretta di camminata vien sempre ripagata dallo splendore del panorama visibile all’arrivo con l’imbocco della Val Baione dove la chiesa sorge. Parecchie sono le leggende su S. Cristina, raccontate anche da cartelli posizionati lungo il percorso. Tutta la comunità è legata alla propria chiesetta sul monte e ognuno, con le proprie possibilità, contribuisce nel corso dell’anno alla sua cura: c’è chi pulisce il sentiero, chi si preoccupa della pulizia dell’interno, ma quello che accomuna tutti i fedeli è senza dubbio il desiderio di un momento di pellegrinaggio che si conclude con la partecipazione alla S. Messa nella sua ricorrenza ed il momento di preghiera durante gli altri giorni dell’anno.

È una ricorrenza molto sentita: S. Cristina unisce tutti, fedeli e non. Lo sforzo della salita non si avvicina neanche minimamente all’impegno di quanti, nel XVI secolo, si adoperarono per la sua costruzione grazie alle elemosine degli abitanti. In quest’anno così straordinario è stata celebrata una Messa anche il 6 aprile, grazie a don Paolo che nel pomeriggio di una calda giornata primaverile ha percorso l’incantevole Valle di Lozio per un momento di preghiera partendo da Sucinva e proseguendo poi per Villa Mozart, cimitero di S. Nazzaro, Laveno, cimitero di Sommaprada, Sommaprada, chiesa di Santa Cristina dove ha celebrato la Santa Messa, per giungere infine al cimitero e alla chiesa parrocchiale di Villa.

Augurandoci quanto prima di poter riprendere le attività sospese in questo periodo, ci affidiamo alla nostra Santa protettrice per superare questo momento e ripartire con maggior forza, per far sì che il nostro cammino per raggiungere la Chiesetta sia sempre pieno di gioia ed entusiasmo.

Gianfranco Furloni


Estate 2020


chiesa san nazaro lozio
UNA BELLA LETTERA DA VILL...

copertina cuntomela

copertina

sabatando Lozio
SABATANDO AL TEMPO DEL CO...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)