Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

Sommario

Nomi e volti

BATTESIMI

Borno

battesimo
Marta Zanaglio
di Lorenzo e Chiara Zigliani
Borno 14 dicembre 2019

battesimo
Emma Fedrighi
di Francesco e Samantha Tadeo
Borno 25 gennaio 2020

Lucrezia Maugeri
di Alberto e Sonia Fedrighi
Borno 7 dicembre 2019

Angelica Panteghini
di Cristian e Jenny Taboni
Borno 23 febbraio 2020


Ossimo

battesimo
Maddalena Andreoli
di Roland e Emma Gaioni
Ossimo Inf. 22 febbraio 2020

battesimo
Caterina Andreoli
di Roland e Emma Gaioni
Ossimo Inf. 22 febbraio 2020

battesimo
Daniele Maggiori
di Osvaldo e Manuela Roncalli
Ossimo Inferiore 23 febbraio 2020


Pasqua 2020


40 di matrmonio
Anniversario di matrimoni...

copertina cuntomela

Foto in copertina

Andrej Rublëv, Cristo Salvatore. Mosca, Galleria statale di Tret'jakov
Andrej Rublëv, monaco della chiesa ortodossa russa e famoso pittore vissuto a cavallo tra il XIV e il XV secolo, dipinse questa splendida icona verosimilmente tra il 1410 e il 1420. Venne ritrovata solo alla fine dell’Ottocento, capovolta, immersa in un terreno umido come asse di passaggio per accedere a una stalla. Si racconta che Cristo stesso abbia rivelato a Rublëv come dipingerlo, mostrandogli il volto del Salvatore, a seguito dello sconvolgimento che lo segnò dopo aver assistito, inerme, all’irruzione di un gruppo di Tartari nel suo villaggio dove seminarono terrore e sgomento. Andrej rimase talmente sconvolto di fronte a tutto quel dolore che non dipinse più per lungo tempo.
Nell’icona ritroviamo la traccia eterna del volto di Cristo, dipinta a fuoco sul legno antico: un volto maestoso e grave dagli occhi penetranti, dove pare che s’infrangano gli affanni, i dubbi, e tutto il dolore dell’uomo. Ogni cosa è assorbita e confinata su quel volto, che scavalca la porta del tempo. (fonte: varie dalla rete)

copertina

defunto
Chiamati alla vita eterna...

tutti gli articoli

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)