Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

tutti gli articoli

Archivio Cüntómela

di tutto un po'

Di chi è il nostro consultorio?

La mia pigrizia è consolidata e in famiglia è anche ben conosciuta, ma la fine carità di alcuni che non cessano di essermi amici, mi obbliga ad uscire dal michelassismo in cui consumo i miei giorni. Quindi sono contento di essere stato costretto a scrivere sul Consultorio Familiare G. Tovini.

La navigazione del consultorio nel mare della storia dell'umanità non si è fermata. Il vento che spinge la nostra navicella si mantiene buono. Arrivano gradevoli testimonianze di fratelli che sono riconoscenti e questo ci sprona a continuare con zelo, qualche voce non gradevole, ma molto gradita, ci obbliga a fare un po' di revisione: non tutte le azzecchiamo.

Qualche voce un po' diabolichina ci sussurra di mollare perché “tanto pochissimi sono i cristiani di Valle Camonica che tramite il portafoglio dicano in modo inequivocabile: noi ci siamo, volete il consultorio? Contata anche su di noi”. Nell'ultima domenica di settembre abbiamo celebrato la giornata del consultorio. Il vecchio Alessandro Manzoni ci direbbe: “fu vera gloria?”, alcuni chiedono “E allora com'è andata? È servito a qualche cosa? Si sono mosse un po' le acque?”, ecc.

Quanto alle offerte pervenute nella giornata abbiamo fatto fiasco, certamente l'evangelico obolo della vedova non ha trovato imitazione, ma quella era esagerata; forse nemmeno le famigerate briciole del ricco epulone hanno trovato grande compagnia; ma tutto questo cosa significa? È vero che non si vive di sola parola di Dio, ma anche di pane e companatico, ma... solo l'insipiente si organizza per il raccolto prima di aver concimato, arato, seminato, diserbato e tutto il resto... poi verrà l'abbondante mietitura. E nel frattempo si borbotta... mentre i furbi se la godono... noi i soliti... Questo ragionare è da insensati come quello della moglie del santo Giobbe di biblica memoria.

A proposito di Bibbia mi pare di aver capito che il manico della storia è nelle mani di Dio e che le opere di Dio non vanno ad arricchire i musei di cose che non servono a nulla. Dio non è il tipo che incassa fallimenti su fallimenti, Lui non ha la testa fra le nuvole, i suoi progetti non sono teorie belle che generano utopie. Il punto è questo: il Consultorio non è opera di uomini e donne, ma è stato indicato dal Vescovo come un'opera di Dio e quindi lasciamo a Lui il compito di tenerlo in vita e vita rigogliosa. Dio non mette mano all'aratro e poi con le braccia conserte si siede a guardare come la storia va a finire.

Come assistente ecclesiastico dico la mia: molti hanno sentito parlare di consultorio nella loro chiesa, durante la santa Messa, molti hanno pregato in quella messa, molti hanno continuato a pregare per il consultorio dopo quella messa, alcuni hanno messo mano al portafoglio, qualcuno ha firmato assegni, non pochi hanno chiesto informazioni. I frutti verranno e abbondanti, la carità, squisita qualifica del popolo di Dio di ogni tempo e luogo, non è assente dal cuore dei cristiani che dimorano in Valle e Deus incrementum dat.

Sinceramente mi aspettavo di più, desideravo un plebiscito dei cristiani, avevamo ben organizzato il risultato molto positivo era assicurato. Il Signore perdoni il mio peccato. Chi sono io per giudicare i centomila fedeli? Chi sono io per pretendere risposte come da bravi soldatini che scattano sull'attenti e dicono “Signor sì”? Signore, forse ho peccato, ho pensato che il mio Consultorio... il mio... ho allungato le mani sul Consultorio del Signore; perdonami Signore, illuminaci Signore. E donami di non fare guai contro i fratelli che fiduciosi, ansiosi, titubanti, demoralizzati, varcano la soglia di questa casa che vuole e deve essere la casa di tutti, perché è la casa del Signore.

Anche tu che stai leggendo puoi fare la tua parte, parte che se tu non fai, resterà sempre mai fatta. Grazie!

Sac. Paolo Ravarini


Natale 2007


copertina cuntomela

copertina

editoriale

dà all'anima la sua domenica, dà alla domenica la sua anima

un orizzonte di speranza

una chiesa che cammina da duemila anni

grazie, signore

disegno natale bambini
il natale secondo giovanni

don alberto
un abbraccio di paternità

Benvenuto Vescovo
benvenuto monsignor monari !

stradiocesana 2007:le impressioni dal duomo

in attesa del papa a Loreto
spezzoni di assisi-loreto...

Pieve o Santa Maria in Silvis
chierichetti in “gita” al meeting

disegno natale bambini
aiguri dai nostri bambini

40modi sacerdozio di padre giacomo

padre defendente: sempre un cuore aperto per tutti

Padre Narciso
il mio 50mo di vita religiosa

di chi è il nostro consultorio?

gruppo gita in sicilia
sfogliatelle napoletane e cannoli siciliani

Santuario Madonna delle Grazie
ottobre: pellegrinaggio mariano

coro amici del canto
dieci anni di “amici del canto”

pallavolo
tempo di bilanci? gs promosso a pieni voti

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)
pardiborno@gmail.com - altri contatti
Dove siamo