Parrocchia san Giovanni Battista - Borno

tutti gli articoli

Archivio Cüntómela

Cüntòmela TEMPO DI NATALE

BUON COMPLEANNO ASTRO DEL CIEL

astro del ciel
La cappella dell’Astro del Ciel a Oberndorf bei Salzburg

Questo Natale 2018 porta con sé un compleanno speciale: i duecento anni del canto natalizio per eccellenza Stille Nacht, che in Italia conosciamo meglio come Astro del Ciel.

È una storia affascinante e bizzarra quella che ha dato origine a questo canto.

Le parole furono scritte nel 1816 dal prete salisburghese Joseph Mohr, allora assistente parrocchiale nella chiesa di Mariapfarr – nel Lungau, regione di Salisburgo - tenendole nel cassetto in attesa di trovare qualcuno che potesse metterle in musica. Due anni dopo trovò Franz Xaver Gruber, allora maestro elementare ad Arnsdorf e organista a Oberndorf, originario dell'Alta Austria: fu lui a comporre la musica, che suonò nella vigilia di Natale del 1818.

Il territorio non era stato risparmiato dalle recenti guerre napoleoniche, e devastazioni a miseria erano ovunque. I versi del giovane sacerdote dovevano essere di conforto e speranza alla popolazione prostrata. Nel Natale del 1816 furono soltanto letti, mentre due anni dopo poterono anche esser cantati, con la musica che Gruber compose di getto.

Infatti, il 24 dicembre 1818 Mohr chiese a Gruber di musicare il brano da lui scritto per due voci soliste, coro echitarra. Gruber fece vedere la partitura a Mohr, che approvò subito. Non è noto il motivo per cui venne fatta la richiesta di una composizione per chitarra.

astro del ciel
Stille Nacht, partitura autografa di Franz Xaver Gruber

Un racconto tradizionale riporta che ciò sarebbe avvenuto in quanto l'organo della chiesa di San Nicola era guasto poiché il mantice era stato rosicchiato dai topi e la riparazione era impossibile in tempi brevi.

La prima esecuzione pubblica avvenne nella notte del 24 dicembre 1818 durante la Messa di Natale nella chiesa di San Nicola a Oberndorf, presso Salisburgo, ed il brano venne eseguito dai suoi due autori con Mohr che cantava la parte del tenore ed accompagnava con la chitarra Gruber, che intonava la parte del basso.

Dopo duecento anni Astro del Ciel continua ad essere l’inno natalizio per eccellenza.

L’augurio è che continui ancora per tento tempo a riscaldare i cuori delle donne e degli uomini di buona volontà, in ogni parte della terra.


Natale 2018


copertina cuntomela

copertina

natale
cristiani, il natale viviamolo cosÌ!

don Francesco
saluto a borno

Gruppo di catechismo
saluto dei consigli parrocchiali il cammino insieme ci ha uniti

Piazza vestita a palio
saluto del sindaco di borno

Con gli alpini di Ossimo.
saluto del sindaco di ossimo

L'arrivederci da Lozio.
ci ha fatto sentire forze vive saluti e ringraziamenti da lozio


2010-2018: alcune foto

lettera vescovo nomina don Paolo Gregorini
la lettera del vescovo pierantonio

don Paolo Gregorini
ci apprestiamo a camminare insieme don paolo si presenta

don Paolo Gregorini
amicizia e fiducia intervista de "la voce del popolo"

Chiesa Borno
solenne ingresso di don paolo gregorini nelle parrocchie di borno, ossimo e lozio

padre Gheddo
la grande festa della nostra fede

passero
il passero di natale una bella storia per attendere e vivere il natale

astro del ciel
buon compleanno astro del ciel

millenio parrocchia Borno
millennio parrocchiale: un cammino che può continuare

giustizia
c’È sempre un di piÙ

Medjugorie
viaggio a medjugorie

Medjugorie
la luce nel cuore

battesimo borno
benvenuti fra noi... battesimi

battesimo ossimo
benvenuti fra noi... battesimi

defunto lozio
chiamati alla vita eterna

Pellegrinaggio in Francia

 

Parrocchia San Giovanni Battista - Borno (BS)
pardiborno@gmail.com - altri contatti
Dove siamo